Home | IUC - Imposta Unica Comunale | TARI - Tassa Rifiuti | Codice Tributo 3944: pagare la TARI con F24
Modello F24 per la Tassa sui Rifiuti

Codice Tributo 3944: pagare la TARI con F24

Compilare il modello F24 con Codice tributo 3944, sezione EL? Le info sul codice tributo 3944 per il pagamento della TARI: sezione e codici da utilizzare

Tutti gli italiani devono fare i conti con il codice tributo 3944. Salvo ormai rarissime eccezioni, ogni anno milioni di contribuenti, soprattutto in questo periodo, pagano la TARI con F24 con codice tributo 3944. Normalmente gli avvisi di pagamento, tipicamente recapitati a casa (a differenza di quanto avviene con i modelli di pagamento IMU) dei contribuenti già a partire dal mese di aprile, sono quattro. Una rata unica e tre rate successive.

Così come per l’IMU il codice tributo più utilizzato è chiaramente il 3918, per la TARI è il 3944. Spesso però i contribuenti si ritrovano alle prese con altri elementi identificativi del modello F24 Semplificato (l’ideale per il pagamento dei tributi comunali). Si pensi al caso in cui ci si veda recapitare a casa un avviso con allegato F24 riportante i codici tributo 3923 e 3924: siamo chiaramente di fronte alla sanzione e agli interessi per omesso/parziale versamento IMU. Nel caso della Tari, invece che il codice 3944, ritroveremmo nel modello il codice tributo 3946.

Indice

Codice tributo 3944, come compilare l’F24

f24 TARI compensazione

Gli elementi distintivi di ogni modello F24 associato all’avviso di pagamento TARI sono più o meno sempre gli stessi. Un F24 TARI (ricordiamo che in questo caso il codice tributo è il 3944), nel modello semplificato, riporterà immancabilmente alcuni elementi imprescindibili perché il pagamento possa essere correttamente tracciato:

  • Codice fiscale/Partita IVA: in questo sarà tipicamente presente il codice fiscale o la partita IVA del soggetto che effettua il pagamento;
  • Cognome/Nome o Ragione Sociale: a seconda che il contribuente sia una persona fisica o una persona giuridica, troveremo subito dopo il campo codice fiscale, quelli dedicati al cognome, al nome o in alternativa alla denominazione sociale;
  • Data-Luogo-Provincia di Nascita: nell’ipotesi in cui il contribuente sia persona fisica, saranno valorizzati anche i campi relativi agli ulteriori dati anagrafici necessari al corretto tracciamento dei versamenti;
  • Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, curatore, etc.: in questa sezione andrà riportato il codice fiscale del contribuente che effettua materialmente il versamento in luogo di un altro soggetto tenuto al pagamento. L’esempio classico è quello dell’erede che effettua il pagamento in luogo del debitore originario. In questo caso il codice identificativo da riportare è 07;
  • Sezione: nel caso specifico, e quindi per quanto riguarda un F24 TARI, il codice da riportare è EL;
  • Codice tributo: ci siamo. Questo è il campo che identifica appunto il tributo. Nel caso della TARI il codice tributo, se parliamo di pagamento ordinario, sarà 3944;
  • Codice Ente: la sezione dedicata al codice identificativo del Comune, soggetto attivo della TARI;
  • Numero di immobili: riportare il numero di immobili per il quale si effettua il pagamento;
  • Rateazione: se consideriamo l’ipotesi di un avviso di pagamento TARI da corrispondere o in rata unica o in 3 rate, il codice da riportare sarà diverso. Nel caso della rata unica, andrà riportato il codice 0101 mentre per le tre rate utilizzeremo, rispettivamente, 0103-0203-0303;
  • Importi a debito/credito: in questa sezione andranno riportati invece gli importi derivanti dal calcolo della tassa rifiuti.

Tutti i codici tributo per l’F24 TARI

  • 3944 / TARES/TARI – tributo comunale sui rifiuti e sui servizi
  • 3950 / TARES/TARI – TARIFFA – art. 14, c. 29, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.
  • 3955 / TARES MAGGIORAZIONE – art. 14, c. 13, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.
  • 3945 / TARES/TARI – tributo comunale sui rifiuti e sui servizi – INTERESSI
  • 3946 / TARES/TARI – tributo comunale sui rifiuti e sui servizi – SANZIONI
  • 3951 / TARES/TARI – TARIFFA – INTERESSI
  • 3952 / TARES/TARI – TARIFFA – SANZIONI
  • 3956 / TARES MAGGIORAZIONE – INTERESSI
  • 3957 / TARES MAGGIORAZIONE – SANZIONI

Questi sono i principali codici tributo utilizzabili nel pagamento della TARI con modello F24. Tipicamente però, ad eccezione dei casi di sollecito/avvisi di accertamento, il codice tributo da utilizzare sarà il 3944.

Affrontato il tema dei codici tributo TARI, non resta che comprendere le modalità di calcolo che ci dovranno condurre o a determinare l’imposta dovuta o a verificare che i calcoli riportati nell’avviso di pagamento siano corretti. La modalità di calcolo di pende ovviamente dal tipo di locale e dalla sua destinazione d’uso.

codice tributo 3944 come compilare f24

Ipotizzando di voler calcolare la TARI per un’unità immobiliare ad uso abitativo, il calcolo andrà effettuato come riportato di seguito

  • 120 mq x 2,00 € = 240,00 € / PARTE FISSA
  • 212,00 € / PARTE VARIABILE
  • 452,00 € / TOTALE TASSA RIFIUTI

Laddove il contribuente fosse chiamato a redigere modello F24 per il pagamento della Tassa Rifiuti su un immobile di categoria A e un immobile di categoria C, dovrà procedere al calcolo della tassa anche per la superfcie dell’unità pertinenziale. Ovviamente nel caso della pertinenza non andrà applicata la quota variabile.

Diversa è invece la modalità di calcolo della Tassa Rifiuti per le utenze non domestiche. In questa ipotesi infatti anche la tariffa variabile è rapportata ai metri quadrati. Prima di procedere alla compilazione dell’F24 TARI, il calcolo andrà effettuato secondo il prospetto seguente

  • 100 mq x 2,00 € = 200,00 € / PARTE FISSA
  • 100 mq x 3,00 € = 300,00 € / PARTE VARIABILE
  • 500,00 € / TOTALE TASSA RIFIUTI

Redigere il modello con codice tributo 3944

Verificate le modalità di calcolo della Tassa Rifiuti, toccherà predisporre il modello di pagamento con codice tributo 3944: ovviamente i dati da riportare non saranno solo quelli relativi agli importi e al codice tributo ma anche tutti gli altri dati riepilogati nell’elenco precedente che, proprio insieme al codice tributo 3944, sono fondamentali perché il pagamento venga correttamente tracciato.

Il contribuente potrà però optare anche per la compensazione: il codice tributo 3944 è infatti compensabile, tramite Modello F24 Ordinario, con i crediti erariali.

Il modello F24 editabile, come compilare il modello TARI

Compilare un modello F24 per il pagamento della TARI non è assolutamente complicato, anzi. Per il contribuente sarà sufficiente prestare attenzione a tutti i dati da riportare nel modello, l’importante è che siano corretti e che, soprattutto, nella redazione vengano utilizzati i codici tributo corretti e il codice comune corretto. Importante sarà anche prestare attenzione all’anno di riferimento. Sono questi i tre errori, unitamente alla corretta compilazione del campo codice fiscale, a consentire davvero agli enti locali di visualizzare, tramite i tracciati F24 scaricati da Puntofisco, i versamenti.

I primi campi da compilare saranno dunque quelli relativi ai dati anagrafici del contribuente tenuto al pagamento: insomma, è il soggetto passivo d’imposta. Quindi subito codice fiscale, cognome e nome; seguiranno data di nascita, sesso, luogo di nascita e provincia di nascita. Arriviamo ora alla sezione propria del tributo per il quale stiamo provvedendo al pagamento. Il primo capo da compilare sarà quello della sezione (tipicamente EL – Enti Locali) e, a seguire, il codice tributo.

Nel caso della tassa rifiuti utilizzeremo, lo abbiamo detto in precedenza, il codice tributo 3944 (che è certamente uno dei più famosi insieme al codice tributo 3918). Seguono il codice catastale del comune al quale indirizziamo il pagamento (un errore sul codice catastale rischia di inviare il pagamento ad un comune magari distante un migliaio di chilometri da quello competente) e i campi destinati a ravvedimento, acconto, saldo e numero di importi. Compilati tutti questi campi, si dovrà procedere a compilare la sezione degli importi e il modello F24 sarà pronto per essere portato in banca o in posta per il pagamento.

Ti potrebbe interessare

Abitazione Principale IMU e TASI

Calcolo della TARI: come calcolare la tassa rifiuti

Il calcolo della TARI non è complicato: toccherà tener conto, prima di redigere il modello …